Innovazione

Smart Home, il nuovo futuro

home

La casa, si sa, la casa è un vero e proprio rifugio. A confermarlo è anche Doxa, nel suo osservatorio nazionale ‘casaDoxa’, di cui sono stati presentati i risultati alla fine di maggio. E se la casa è sempre percepita in Italia come un luogo di protezione, grazie alle nuove tecnologie diventa sempre più ‘smart’. Tuttavia, ci sono ancora delle diffidenze da superare, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza dei dati personali, tema più che mai attuale.

Arriva il contamonete intelligente per gestire i centesimi

Davide Caiafa

Molti centesimi in circolazione sono spesso inutilizzati, causando di fatto disagi all’economia nazionale e a tutti quei settori che invece delle monetine hanno bisogno.  Ora però le cose stanno per cambiare. È in arrivo, infatti, un contamonete intelligente che risolverà il problema dei centesimi e delle monete e che sarà gestito da remoto tramite App. A inventarlo è stato Davide Caiafa, classe 1977, di Magnago. Lui insieme a Lorenzo Vidoz hanno dato vita a Centy, una startup innovativa (incubata da Digital Magics, incubatore di startup digitali quotata in borsa) e che ha l’obiettivo di reinserire nel sistema economico decine di milioni di euro in monete di piccolo taglio. La macchina sarà presente negli aeroporti, nei centri commerciali, nei supermercati e in tutti quei posti dove c’è la necessità dia vere monete. Grazie all’applicazione di Centy sarà in grado di riconoscere l’utente, che avrà la possibilità di convertire le monetine in denaro virtuale che potrà accreditare dove meglio crede; le monete inserite nella macchina serviranno, invece, alle esigenze dello spazio in cui il contamonete è fisicamente presente.

Giovane ricercatore vince un premio e vola negli Stati Uniti

Giorgio Pariani

Giovane ricercatore vince un premio e si ritrova a lavorare per un’importante azienda internazionale nel settore della diagnostica per immagini negli Stati Uniti. Sembra una fiaba quella di Giorgio Pariani, di Magnago, classe 1982 e vincitore, nel 2016, della terza edizione del Premio Fulvio Bracco sull’Imaging Diagnostica. Ma il sogno di Giorgio è di tornare in Italia, per diventare un “ingranaggio utile alla società”. Scelta che va decisamente contro corrente rispetto ai tanti giovani cervelli italiani che dall’Italia ‘fuggono’ per avere opportunità lavorative che - purtroppo – nel nostro Paese non trovano.

Quando l'innovazione sposa la storia

Quadro

La mostra ‘Massimiliano e Manet. Un incontro multimediale’, allestita negli spazi delle Scuderie del Castello di Miramare (Trieste) fino al 30 dicembre 2018 è davvero all’insegna dell’innovazione. Non solo per il suo carattere multimediale ma anche per i suoi protagonisti: Massimiliano d’Aburgo ed Édouard Manet. Curata da Andreina Contessa (direttore del Museo storico del Castello di Miramare), Rossella Fabiani e Silvia Pinna, la mostra è sospesa tra mondo reale e multimediale, tra passato e presente, in un viaggio da Miramare al Messico a Parigi per poi ritornare a Trieste.

Mattia Satta, tra volontariato e innovazione

Mattia Satta

Volontario e data scientist, Mattia Satta, 27 anni, mette la matematica al servizio del mondo no profit e trascorre gran parte del suo tempo libero a fare del bene agli altri, aiutando le associazioni. Mattia sfida così gli stereotipi contemporanei che spesso indicano i giovani come persone senza la volontà di costruirsi un loro futuro e che vedono la matematica come lontana dalla quotidianità.